Determinazione della temperatura di accoppiamento

L’analisi di flessione eseguita su campioni cotti smaltati permette di studiare le deformazioni che avvengono dopo la cottura delle piastrelle ceramiche.

Lo studio della flessione sui prodotti finiti può essere effettuato avvalendosi dell’utilizzo del FLESSIMETRO OTTICO e del DILATOMETRO OTTICO.

Lo stato delle tensioni che si instaurano tra lo smalto e il corpo dipende essenzialmente da due fattori: la relazione tra le loro curve di espansione termica e la temperatura di aggancio smalto-impasto. La curva di flessione di un impasto ceramico smaltato cotto è fondamentale per identificare la temperatura di aggancio, inoltre dà un’idea qualitativa delle tensioni che si creano tra il corpo e lo smalto. Combinando la curva di flessione della piastrella smaltata con le curve di espansione termica del corpo e dello smalto è possibile ottenere informazioni quantitative sugli stress residui.

Correlato